TUTTI A TIFARE COLLE

Collebeato-San Zeno, domenica 22 aprile 2018 ore 15,30 Centro Sportivo Porta del Parco. Si gioca per la salvezza in 2a categoria. Il Colle ha bisogno anche di te, non mancare!!
Questo il testo del messaggio, che avevo pensato di inviare a tutti i componenti del Gruppo Calcio del Colle, allenatori dirigenti e, per il tramite loro, ai giocatori, dai primi calci agli juniores, per ricordare a tutti che contro il San Zeno il Colle si gioca la permanenza in 2a categoria.
Un "save the date" conciso, chiaro diretto in linea, almeno credo, con le moderne tecniche comunicative che vogliono poche righe, che vadano dritte al messaggio da trasmettere.
Ma la tentazione di qualche chiacchiera in più al riguardo l'ha avuta vinta.
Immaginate  il campo di Porta del Parco trasformato in uno stadio stupendo: le squadre schierate in campo, che ascoltano immobili i rispettivi inni, la tribuna a 4 anelli gremita di tifosi, seggiolini confortevoli, gli steward che indicano i posti numerati, la copertura ultra leggera miracolo di ingegneria che ripara dalla pioggia quando piove e ti fa abbronzare quando c'è il sole. Infine  in campo Inter, Milan, Juventus e chi altri ancora...
E poi tutti i nostri ragazzi, quelli del Colle intendo, sulle tribune, nei posti migliori ovviamente, a fare la ola, a tifare, ad emozionarsi, a divertirsi.
Bellissimo, un sogno.

Ma proviamo ad immaginare tutto questo, a dimensione Collebeato almeno in parte, rinunciando a qualcosa, ad alcuni dettagli che, in fin dei conti, non contano davvero. Dunque vediamo: per la tribuna non servono 4 anelli, tutti compresi i ragazzi del Colle  non sono più di 150. E poi c'è anche a disposizione all'ingresso, zona servizi igienici, il parterre dei vip dove di solito stazionano le cariche societarie.
La tribuna non ha seggiolini ma i gradini di cemento lisciato (vanno benissimo e non sfarinano più) Copertura assente, niente miracolo d ingegneria, per ora, ma stante la bella stagione alle porte, nessuno ne soffrirà, speriamo e ci si abbronza lo stesso.
E poi la squadra di casa in campo: il Colle. È vero non è il Milan, la Juve o l'Inter ma per noi è molto di più; è la nostra prima squadra, i giocatori portano la nostra maglia (magari esattamente  la stessa, vista la confusione delle borse in lavanderia), quella del Colle, "cuore rosso blu" come scrivono su whatsApp gli juniores iconando con sfilze  di cuoricini rossi e blu statici o pulsanti.

E se non la tifiamo noi, la nostra prima squadra, quando ce n'è estremo bisogno, chi la può tifare?

Allora per farla breve: il nostro Colle si gioca la permanenza in categoria domenica prossima,
il 22 aprile in casa  alle 15,30. Bisogna vincere, dobbiamo vincere, vogliamo vincere. Tutti insieme, giocatori in campo e giocatori sulle tribune.
Il sogno vero  a dimensione Colle è questo: 150 giocatori del Colle (magari tutti in divisa, wow, che colpo d'occhio sarebbe!) a tifare e combattere con gli 11 in campo, a dimostrare che il calcio, a Collebeato, non é solo tirar calci ad un pallone, per quanto bene si riesca fare, ma é soprattutto, valore di appartenenza, passione condivisa, amicizia (sto diventando troppo serio?).

E allora facciamo di domenica prossima una giornata emozionante, una giornata di vero ed autentico cuore "rossoblu".

Un saluto a tutti
Corso.

"Non ha importanza dove si è nati, quando come e dove si sono avuti i primi approcci con il calcio, per diventare un appassionato, un tifoso. Il tifo è una malattia giovanile che dura tutta la vita."
Premio juniores 2018 al primo giocatore juniores  che mi sa dire l'autore (senza usare internet)

CORSINI

all-advisors

Visite al sito

  • Unique Visitor: 71,486
  • Visitors:
  • Today: 190
    This week: 26066